Photogallery

Da sempre le concept cars rappresentano un esercizio che richiede coraggio, visione, lungimiranza e passione. Sintesi rappresenta proprio questo: un’ambiziosa e audace esplorazione nel futuro della mobilità sostenibile e intelligente.

Sintesi è un’auto che sotto la matita è diventata materia viva, una 4 posti costruita intorno alle persone. Indaga le forme che può assumere una vettura coniugando l’expertise di Pininfarina in più ambiti: design, ingegneria applicata al prodotto e manufacturing.

Sintesi è stata presentata in anteprima al Salone di Ginevra del 2008. 

SINTESI

HOW

Nello sviluppare Sintesi è stato adottato un approccio assolutamente rivoluzionario: non considerare l’auto come una forma che copre le parti meccaniche e i passeggeri ma piuttosto dare forma alle parti meccaniche attorno ai passeggeri, partendo proprio da questi ultimi e mettendo al primo posto i loro bisogni di spazio e sicurezza. Questo metodo è stato denominato “Liquid” Packaging ed è stato integrato con un’altra visione innovativa, la Trasparent Mobility secondo cui tutti i veicoli sono in comunicazione tra di loro, attraverso un sistema integrato dotato d’intelligenza condivisa.

L’applicazione del “Liquid” Packaging ha sconvolto gli equilibri volumetrici tradizionali, consentendo di liberare lo spazio anteriore normalmente occupato dal motore. Le fuel cells sono state, infatti, suddivise in 4 blocchi che gravitano intorno alle ruote. Sistemando questi elementi e le altre parti della propulsione nella parte bassa della vettura è stata ottenuta una distribuzione migliore del peso e un abbassamento del baricentro, oltre a un’ottimizzazione della dinamica di guida.

 

Tutto in Sintesi è stato disegnato per minimizzare la resistenza all’aria e per rendere l’ingresso aerodinamico della vettura estremamente efficace. La vettura è stata concepita a tutto tondo: oltre ai 5 lati classici è stato disegnato anche il sesto, il fondo vettura, che è stato progettato inserendo un tunnel che ha la funzione di creare una limitata deportanza, riducendo inoltre la sezione frontale. Il posteriore, con una coda tronca, rappresenta la soluzione migliore per staccare il flusso d’aria.

 

Uno dei più importanti elementi di novità è rappresentato sicuramente dalle proporzioni: la cabina è molto grande, praticamente senza alcun volume davanti. Un altro elemento di dinamismo e sportività è rappresentato dai parafanghi molto distesi che fluiscono sulla fiancata per bilanciare otticamente la volumetria. Infine i fanali anteriori sono integrati nell’insieme. L’apertura delle quattro porte verso l’alto è un elemento scenografico ma anche funzionale perché minimizza l’ingombro laterale. 

Nella sua storia Pininfarina ha realizzato decine di concept cars, dalla Sigma Grand Prix alla trilogia delle Ethos, per arrivare a Nido e Birdcage 75th. Sintesi rappresenta l’evoluzione di una cultura aziendale proiettata verso il futuro dell’auto. Un futuro sostenibile e a misura d’uomo. 

Questo progetto ha preso vita da un foglio bianco. Dall’impulso di guardare avanti ed esplorare quella libertà creativa che va oltre i limiti e preconcetti nel car design. La costante ricerca di questo equilibrio tra libertà creativa e concretezza è nel DNA di Pininfarina ed è il principio a cui si sono ispirati i talentuosi designer, proiettati a guardare “oltre”. 

TIMELINE

Automotive

AT THE SAME TIME...