THE PROJECT

Un'auto sportiva e affascinante

Per la prima volta nella storia delle Ferrari di grosso calibro, il nuovo modello non porta alcuna sigla bensì un nome proprio che lo ricollega idealmente ai mitici anni Cinquanta e dintorni, quando incombeva pesantemente su tutti i circuiti del mondo lo strapotere delle Ferrari “Testa Rossa”, così chiamate per il colore in cui erano verniciate le teste cilindri dei loro motori. È una vettura al confine con le forme provocatorie di un prototipo, destinata però all’uso stradale e dotata di una fattibilità industriale che ne consente la produzione in una serie imprevedibilmente numerosa. La carrozzeria è allestita nello stabilimento di Pininfarina a Grugliasco (Torino).

Photogallery

Confortevole e con un design inconfondibile

La vettura presenta una forma plastica, molto aggressiva, immediatamente identificabile dai sei lunghi e larghi “graffi” sulla fiancata (convogliatori d’aria), che segnano, oltre al parafango posteriore, tutta la portiera. Lo spostamento dei radiatori dalla parte anteriore a quella centrale – secondo lo schema delle monoposto di F1 – ha permesso una riduzione del momento di inerzia polare, del peso complessivo della vettura, un abitacolo più fresco e un vano bagagli più capace.

Car Design Award

 

Presentata in prima mondiale al Salone dell’Automobile di Parigi del 1984, venne decretata dal pubblico “la più bella del Salone”. All’Auto Expo di Los Angeles del 1985 gli organizzatori del Salone assegnarono a Pininfarina un premio per il design della vettura: “Car Design Award 1985”.

 

ITALIA

 

Centro Stile e Ingegneria Pininfarina
Cambiano (TO)

FERRARI

Modena

TIMELINE

Automotive

AT THE SAME TIME...

  • 1987

    BREDA/FS ETR 500

    Un gioiello del passato: il treno ad alta velocità ETR 500